Energous lancia il primo chip di ricarica wireless a distanza, abbastanza piccolo da poter essere utilizzato negli smartphone

Da tempo si parla di ricarica wireless per il prossimo modello di iPhone e due potrebbero essere le tipologie di implementazione: quella classica ad induzione e quella in grado di funzionare anche a distanza.

La ricarica ad induzione è quella che avviene con l’Apple Watch o altri dispositivi Android che possono semplicemente essere appoggiati su una basetta per essere ricaricati. Questo tipo di sistema non risulta particolarmente comodo ed esiste già da molti anni.

Il secondo sistema è quello ideato da Energous che oggi diventa effettivamente realtà perchè l’azienda, insieme alla Dialog Semiconductor, ha lanciato il DA4100 RF-Transmit (IC), un nuovo componente per la ricarica wireless a distanza che risulta essere più piccolo e più economico del predecessore, tale da pensare ad un’implementazione negli smartphone.

Qualora Apple decidesse di acquistare questo componente, potremmo ricaricare il nostro smartphone anche quando lo utilizziamo nel nostro ambiente domestico, senza collegare cavetti nè appoggiarlo necessariamente su una basetta. La produzione del primo sample da parte della Energous però arriva abbastanza in ritardo. Infatti, sarebbe davvero difficile riuscire a produrre su larga scala lo stesso componente per destinarlo al prossimo iPhone.

Via|ispazio