Apple sta lavorando ad un nuovo chip per Mac, per gestire le attività a basso consumo

Apple starebbe lavorando ad un nuovo chip per Mac, che permetterà di eseguire compiti attualmente assegnati alle CPU Intel e allo stesso tempo ridurrà notevolmente i consumi. Il suo nome dovrebbe essere “T310“, e potrebbe permettere ad Apple di rendersi indipendente da produttori esterni.

L’interessante notizia riguardante il mondo Mac arriva da Bloomberg, che cita fonti a conoscenza dei piani societari. Da sottolineare inoltre che l’autore dell’articolo è Mark Gurman, figura affidabile ed esperto conoscitore del mondo Apple.

Nominato in azienda T310, il processore sarebbe stato sviluppato lo scorso anno e per certi versi sarebbe simile a quello integrato negli ultimi MacBook Pro, per gestire l’innovativa Touch Bar. Per il chip sarebbero state utilizzate le tecnologie ARM, e l’idea sarebbe quello di fargli gestire funzionalità a basso consumo. In altri termini, il processore dovrebbe occuparsi di attività utili mentre la macchina è in “stop” (Power NAP). Alcuni esempi di tali attività: ricezione di nuovi messaggi tramite Mail, aggiornare la lista dei contatti con modifiche apportate da altri dispositivi e indicizzazione tramite Spotlight.

Sembra quindi abbastanza chiaro che Apple voglia produrre in “casa” i proprio processori, ma Gurman suggerisce che attualmente la società di Cupertino non ha intenzione di abbandonare Intel. Il nuovo “co-processore” dovrebbe esordire entro la fine del 2017, con i nuovi MacBook Pro che Apple dovrebbe lanciare nel corso dell’anno.

Via | iDownloadBlog